Business Advisory Services
Business Advisory Services

Excellence by Experience

La F3 BAS - Business Advisory Services è un network professionale nato dalla volontà di un gruppo di esperti specializzati sui temi della internazionalizzazione del settore privato ed istituzionale ovvero della cooperazione allo sviluppo economico e sociale in Italia ed all’estero.

La fusione delle differenti esperienze professionali e di ricerca ai più alti livelli e nei diversi ambiti istituzionali e privati internazionali (Unione Europea, World Bank, Agenzie ONU), permette di offrire un servizio finalizzato ad obiettivi e risultati sulla base delle specifiche esigenze dei diversi attori internazionali e nazionali.

I servizi e le attività della F3BAS sono caratterizzati da una visione orientata ai risultati e da un approccio “su misura”.

NEWS

Un video per spiegare alle aziende le opportunità offerte dalla partecipazione alle gare d'appalto della Banca Mondiale

 

In questo video, il Chief Procurement Officer della Banca Mondiale, Christopher Browne, spiega perchè partecipare alle gare d'appalto e come trovare le opportunità d'affari con il nuovo Procurement Framework dell'Istituto Finanziario Internazionale. 

 

l’Accademia Nazionale delle Scienze dell’Azerbaijan, in collaborazione con Ital Caspian e F3BAS, ha organizzato a Baku un seminario dal titolo “Environmental Health. Experiences of Italy and Azerbaijan, con la partecipazione di esperti italiani dell’Istituto Superiore di Sanità. 

 

Baku, 26 Gennaio 2017. Una giornata di seminario organizzata dalla prestigiosa Accademia Nazionale delle Scienze dell’Azerbaijan con il supporto di Ital Caspian Business Consulting e F3BAS, per illustrare le esperienze italiane e azerbaigiane in materia di sanità ambientale. I lavori sono stati aperti dal saluto del Vice Presidente dell’Accademia, Prof. Dilgam Taghiyev e dell’Ambasciatore Italiano, S.E. Giampaolo Cutillo. Nelle giornate precedenti, la delegazione italiana ha potuto svolgere diversi importanti incontri istituzionali tra i quali l’ufficio di Baku della Banca Mondiale, che ha espresso grande interesse per il tema della salute ambientale nell’ambito dei suoi programmi e progetti in Azerbaijan ed il “Public Health and Reforms Center” (ISIM), con cui è stato formalizzato l’ingresso del Paese caucasico in un importante progetto europeo (EU Cost Action) guidato dall’Istituto Superiore di Sanità dal titolo “Industrial Contaminated Sites and Health Network”. 

PARTNERSHIP F3 BAS E DEMICHELIS MINDROOM

 

F3BAS  è lieta di annunciare la partnership con la società Demichelis Mindroom (http://www.demichelismindroom.com). Demichelis Mindroom e' una società di consulenza specializzata  in psicologia del lavoro e dello sport che opera anche nel settore del coaching aziendale e sportivo con società come il Milan AC e il Chelsea.

 

F3 BAS PER TELECOM ITALIA

 

Telecom Italia, con l'assistenza di F3BAS, è stato pre selezionato per il Framework Agreement to support  Information and Communication Technologies (ICT) Expert Services della Banca Mondiale.

 

CONVENTION UCINA SATEC 2016: GLI STRUMENTI PER GUARDARE AL FUTURO AL CENTRO DELLA TRADIZIONALE GIORNATA DI STUDIO.

Si è tenuta il 17 giugno a Venezia la Convention UCINA SATEC 2016, appuntamento annuale di UCINA Confindustria Nautica che rappresenta un momento importante per approfondire i temi di maggior rilievo del comparto.

I lavori sono stati incentrati su uno sguardo proiettato in avanti. Non a caso la mattinata è stata aperta con la presentazione della candidatura Olimpica di Roma2024 illustrata dal Brand Manager, Pierfrancesco Micara, e l’omaggio all’Italia Olimpica che verrà ospitato in occasione della 56° edizione del Salone Nautico di Genova dal 20 al 25 settembre prossimi, e si chiuderà questa sera con la celebrazione del 499mo e del 500mo brand che aderiscono l’Associazione: rispettivamente Canados (settore Navi da diporto) e Tornado (settore imbarcazioni da diporto).

Dopo il saluto iniziale dell’Assessore al Turismo di Venezia, Paola Mar e di Simone Cason del Casinò di Venezia, è stato il Sottosegretario all’Economia e alle Finanze, Pier Paolo Baretta, a portare il saluto del Governo.

Il dibattito ha affrontato i temi caldi del settore: il mercato, la semplificazione delle procedure, il leasing nautico, gli incentivi alle imprese, le misure per rilanciare l’intera filiera.

Il settore inizia a dare diversi segnali di ripresa come si evince dai dati Assilea – presentati in anteprima dal Direttore Generale, Gianluca De Candia – che delineano una ripartenza anche del mercato interno e un positivo effetto del Salone Nautico con un +50% dei contratti stipulati dopo la manifestazione. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, nei primi cinque mesi del 2016 i contratti di leasing nautico italiano sono cresciuti del +44% in numero e del +26% in valore (+30% se si considerano i soli pleasure yacht, senza le unità adibite a noleggio) confermando la spinta propulsiva registrata a valle del Salone Nautico di Genova.

Dati positivi anche per la piccola nautica evidenziati dalla vendita di fuoribordo: nell’ultimo biennio si è assistito ad una crescita del 40%. Oggi, in questo segmento, l’Italia cresce più di Germania, Francia e Spagna.

Il trend positivo trova conferma nei dati riportati da Maria Pia Monteduro, Dirigente Generale del Dipartimento Finanze, che evidenziano come nel 2015 si è assistito ad un forte aumento della produzione, registrato dal gettito IVA e dalle esportazioni nautiche verso gli Stati Uniti. Nel suo intervento ha ricordato le misure di incentivo e sostegno alle imprese messe a disposizione dal Governo. Come il Superammortamento e il meno noto Patent box, l’agevolazione sui marchi e brevetti. “L’industria italiana – ha commentato Pier Paolo Baretta – ha bisogno di essere sostenuta a monte, già nell’elaborazione e tutela delle idee. Il Made in Italy è qualità e bellezza e per questo abbiamo pensato appositi strumenti”.
La competitività è stata l’argomento principale dell’intervento di Marco Taisch, ordinario presso il Politecnico di Milano - Dipartimento di Ingegneria Gestionale, che ha spiegato come il futuro sarà delle aziende 4.0, realtà digitalizzate nel processo di produzione e nei prodotti, capaci di utilizzare le informazioni ricavate per fare nuovo business.
Luca Costa Sanseverino, Co-Fondatore di F3Bas, docente alla Business School de Il Sole 24 Ore, ha lavorato con diversi istituti finanziari e organizzazioni internazionali, e ha presentato alla platea alcune concrete opportunità di finanziamento sui mercati esteri, con esempi tarati sulle piccole e micro imprese italiane.
A proposito di export, è intervenuto anche Ernesto Carbone, responsabile dell’ufficio Regimi doganali e traffici di confine dell’Agenzia delle Dogane, che ha parlato del nuovo approccio dell’Agenzia con il mondo della nautica, nato anche su sollecitazione dell’Associazione di categoria. Tra i primi frutti, ha ricordato l’adozione della recentissima circolare che fissa la nuova procedura per le unità in esportazione che non richiede più il raggiungimento di un Paese extra UE per accertare l’avvenuta uscita dalle acque comunitarie.
“Abbiamo lavorato molto, ma l’elenco di richieste al Governo – ha concluso la Presidente Carla Demaria - è ancora importante: il registro telematico delle imbarcazioni - tecnicamente pronto da due anni, ma ancora in attesa del decreto attuativo – che potrebbe essere una fonte di reddito importante anche per l’Erario; la definizione del contenzioso che interessa le concessioni demaniali della portualità turistica; il rilancio dello strumento del leasing nautico, motore di crescita indispensabile per il comparto; l’export e le opportunità di internazionalizzazione e, in generale, la semplificazione e certezza delle procedure burocratiche”.

“Credo che grazie al lavoro di UCINA questo importante settore industriale ha avuto alcune risposte significative dal Governo” – ha concluso Pier Paolo Baretta,– “ma il risultato più importante credo sia stato quello di aver stabilito un clima di reciproca fiducia. Oggi si è parlato di futuro, questo è fondamentale nei settori che qualificano l’Italia nel mondo.” - ha concluso il Sottosegretario di Stato all’Economia e Finanze- “Mi prendo l’impegno di lavorare alla risoluzione delle richieste del settore, continuando a collaborare continuativamente al fianco di UCINA come negli ultimi due anni. La capacità di aver fiducia e di guardare al futuro saranno le nostre armi”.

Fonte: Ufficio Stampa UCINA

 

World Bank: Financing for Development Massive Open Online Course (MOOC)

 

To facilitate increased awareness, the World Bank Group is launching a Financing for Development Massive Open Online Course (MOOC) on November 16. The objective is to familiarize more people with the new development agenda, the critical role of the private sector and the use of finance, including innovative solutions, to fund the SDGs and meet the Bank Group goals of ending poverty and boosting shared prosperity by 2030. 

F3 Bas incontra a Baku la Country Manager della Banca Mondiale Larisa Leshchenko

 

Baku, 21 Ottobre 2015. E’ stato un incontro molto cordiale quello con la Country Manager della World Bank Larisa Leshchenko, in occasione della nuova missione in Azerbaijan organizzata da F3 Bas in collaborazione con Ital Caspian per Creasys srl. La società italiana ha presentato alla Banca i servizi di valutazione della stima dei costi di programmi complessi nell’ambito della propria soluzione globale di monitoraggio, basata sui principi dell’ERM (Enterprise Risk Management). La soluzione denominata “ICOSMOS” mette a disposizione del cliente una piattaforma integrata di tool ed un catalogo servizi che sono stati individuati per la gestione ed il monitoraggio dei programmi/progetti complessi dalla fase preliminare fino a quella di chiusura. Si tratta di uno strumento, quello del M&E altamente sviluppati,  che la stessa Banca Mondiale ritiene estremamente valido per i beneficiari locali dei progetti finanziati dalla Banca Mondiale in diversi settori inclusa la modernizzazione della Giustizia (e-Justice) in Azerbaijan. L’Azerbaijan è membro della Banca Mondiale dal 1992 e da allora l’Istituto Finanziario Internazionale ha erogato prestiti al Paese per oltre 3 mld di USD per la realizzazione di oltre 55 progetti. Oggi, il portafoglio di attività della Banca in Azerbaijan comprende 16 progetti per un valore totale di impegni di 2 mld di dollari. Nell’ambito della missione, Creasys ha potuto effettuare anche altri incontri di alto livello con il Ministero della Giustizia e con l’Agenzia Spaziale azerbaigiana “Azercosmos”. 

INTERVENTO F3 BAS AL CONVENGO UCINA SATEC 2015 

 

(Milano, 5 giugno 2015). La prestigiosa Triennale di Milano ha accolto il SATEC, convegno dedicato al settore della nautica. Titolo per questa edizione era: “Nautica, visioni per competere, il nuovo mercato nuove strategie”. Protagonista un panel di grande qualità composto di economisti, architetti, designer e imprenditori. Per il settore un’opportunità di scambio con comparti diversi.

 

E’ stato il Direttore di Triennale Andrea Cancellato a porgere il benvenuto alla platea del SATEC, il convegno che aveva la missione di analizzare la situazione della nautica italiana in un momento in cui le difficoltà del mercato sembrano attenuarsi. Come ha ricordato il Presidente Carla Demaria, Presidente di Ucina Confindustra Nautica “Dopo sette anni negativi la nautica riprende fiato: non sono fuochi d’artificio, ma sono segnali positivi”. Moderatore del convegno era il giornalista di Radio 24 Il Sole 24 Ore Simone Spetia.

 

Luca Costa Sanseverino co-fondatore di F3 Business Advisory Service ha portato la sua esperienza internazionale: “ ci sono opportunità di finanziamento da parte della Banca Mondiale e altri istituti di finanziamento anche per le imprese private. Per un settore come la nautica in cui Ucina ha un know how particolare c’è la possibilità di codificare queste conoscenze ed esportarle a favore dei paesi in via di sviluppo, sostenuta da opportuni piani di finanziari.

 

(Fonte: UCINA - Ufficio Stampa)

 

Scarica il comunicato stampa integrale 

Intervento degli esperti F3Bas sul ruolo della Banca Mondiale e delle altre Istituzioni Finanziarie Internazionali in occasione della “Country Presentation Azerbaijan” organizzata il prossimo 13 Maggio a Perugia da Confindustria Umbria in collaborazione con Unicredit. 

 

A tale riguardo, si segnala che L'Azerbaijan entrerà a far parte dei Paesi fondatori della nuova Asian Infrastructure Investment Bank, la nuova Banca di Sviluppo promossa dal Governo di Pechino in collaborazione con altri Paesi asiatici ed europei, che avrà il compito di accelerare lo sviluppo di una serie di infrastrutture strategiche (trasporti, energia, telecomunicazioni) nei Paesi asiatici. L’effettiva costituzione della Banca con un capitale iniziale di 50 miliardi di dollari è prevista in giugno. L'Azerbaijan è considerato di particolare importanza in quanto hub logistico e di servizi rapporti tra Asia - Europa

 

IFAD e Islamic Devbank finanziano sviluppo rurale La Banca islamica di Sviluppo in collaborazione con l’IFAD (International Fund for Agricultural Development), ha approvato uno stanziamento di 104 milioni di dollari per finanziare una serie di progetti integrati sviluppo rurale (coltivazioni e allevamento, gestione risorse forestali). In generale gli interventi IFAD nel Paese sono mirati a promuovere un migliore accesso al mercato delle fasce più povere della popolazione agricola. In questo caso le iniziative previste riguardano la formazione a tecniche di lavorazione/trattamento/stoccaggio dei prodotti più efficaci, e, nel caso dell'allevamento, a una migliore cura degli animali con la creazione di addetti specializzati. Si aggiungono lo sviluppo e la gestione locale delle risorse idriche (acqua potabile, irrigazione, protezione alvei fluviali), lo sviluppo di strutture comuni di servizio (incluso conto terzismo), i canali e gli strumenti di credito agricolo (Il Sole 24 Ore Radiocor 5/5/2015).

 

La Banca Mondiale ha dichiarato pochi giorni fa che la nuova “Strategia Paese Azerbaijan” è in fase di completamento ed entro il mese di maggio sarà inviata a Washington. La “Strategia Paese” sarà valida per i prossimi sei anni e l’elenco dei progetti da finanziare coprirà i primi due anni. La Banca Mondiale dal 1992 ha finanziato in Azerbaijan oltre 50 progetti per un valore di 4 miliardi di dollari.

 

La scheda di prenotazione  della Country Presentation Azerbaijan a Perugia dovrà essere inviata a internazionalizzazione@confindustria.umbria.it entro il prossimo 11 maggio 2015.

Business focus su Australia e Azerbaijan

 

Milano, venerdì  10 aprile 2015  ore 10.00

Cosmetica Italia – Via Accademia, 33 - Milano

 

Cosmetica ItaliaCosmetica Italia, l’Associazione di rappresentanza delle imprese che fanno parte del sistema italiano della cosmesi, organizza a Milano il 10 aprile 2015 una presentazione delle opportunità commerciali e di collaborazione offerte dall'Azerbaigian. Interverranno esperti mercato F3BAS per gli aspetti tecnico-commerciali.

Presentazione Paese “Azerbaijan, opportunità per le imprese”, Salerno 19 Febbraio 2015


Intertrade e la Camera di Commercio di Salerno, in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica dell’Azerbaigian in Italia, Vi invitano a partecipare al Business Focus Paese: “Azerbaigian, opportunità per le imprese”, in programma giovedì 19 febbraio 2015, alle ore 15.00, presso il Centro Congressi Internazionale “Salerno Incontra”, Via Roma, 29 (sede storica della Camera di Commercio di Salerno).

 

All’appuntamento di presentazione delle opportunità commerciali e di collaborazione offerte dal Paese, interverranno l’Ambasciatore della Repubblica dell’Azerbaigian in Italia, S.E. Vaqif SADIQOV ed esperti mercato F3BAS per gli aspetti tecnico-commerciali.

 

La partecipazione all’incontro è gratuita, previa registrazione:  info@intertrade.sa.it

Febbraio 2015. Firmata una nuova parnership internazionale. 

F3 BAS e International Consultants Group (cig-dc.com), con sede a Washington DC , hanno siglato una partnership per lo sviluppo di progetti in Europa e negli Stati Uniti.

Settembre 2013. Ital Caspian Business Consulting entra nel Network F3Bas

F3 BAS e Ital Caspian Business Consulting (www.italcaspian.az), con sede a Baku (Azerbaijan), hanno siglato una partnership per lo sviluppo di progetti in Azerbaijan e nell'area Caspico Caucasica. 

Studio della Banca d'Italia: "La partecipazione delle imprese edili italiane al procurement della Banca Mondiale"
QEF_249.pdf
Documento Adobe Acrobat [546.8 KB]
Programma "FOCUS AZERBAIJAN", Confindustria Perugia 13 Maggio 2015
Programma-PG-13-05-.pdf
Documento Adobe Acrobat [144.6 KB]
Banca Mondiale: partecipare con successo a un bando, il caso della SI Produzioni
Articolo FASI BM.pdf
Documento Adobe Acrobat [177.5 KB]
Sole 24 Ore "Infrastrutture e Città"
Banca Mondiale, contratti per 550 milioni nel 2013 alle imprese italiane.
INFRASTRUTTURE E CITTÀ.pdf
Documento Adobe Acrobat [196.2 KB]
Evento in collaborazione con F3Bas
Conferenza "Fondi UE 2014-2020 e Finanziamenti Internazionali Opportunità per i professionisti e i loro clienti" - Milano 18 settembre 2014
PROGRAMMA - Evento professionisti Milano[...]
Documento Adobe Acrobat [234.2 KB]
Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© F3Bas 2013-2017. All rights reserved